Essere ricco d’amore, di pace e di una cortese
disposizione a mettersi a servizio degli altri,
costituisce una terapia infallibile per
l’anima, lo spirito ed il corpo.

Serigne Babacar Mbow

 

L’associazione nasce dall’idea di creare un luogo dove dare voce e corpo alla feconda rete di relazioni che ruotano attorno a Serigne Babacar Mbow, a Sokhna Aissa Cissè e alla realtà del villaggio di Ndem, incontrati e conosciuti grazie a Mag Verona che fin dal 2005 ha accolto l’invito di Serena Sartori ad intraprendere scambi culturali, materiali e simbolici. Il nome più adatto è sembrato essere “YermaNdem”, che nasce dall’unione di due parole wolof, lingua del Senegal: la parola Yermandè, il cui significato rimanda al concetto di “solidarietà del cuore”, e la parola Ndem, il nome del villaggio.


L’Associazione si prefigge di continuare a gettare ponti tra l’Europa e l’Africa, al fine di stimolare un pensiero su un’economia alternativa che riposizioni al centro la vita e lo stare in comunità attraverso attività e progetti concreti diretti alle popolazioni del Sahel, divenendo quindi anche uno spazio di preparazione e di crescita per coloro che desiderano andare a Ndem e luogo di tessitura di relazioni interculturali, interreligiose e filosofiche, anche in collaborazione con altre Associazioni e Istituzioni pedagogiche, educative ed interculturali in primis l’Università di Verona. Infine si attiverà per raccolte fondi a supporto del villaggio di Ndem nella realizzazione dei suoi progetti in Senegal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *